chi siamo

La rete internazionale HDC – Health Dialogue Culture (prima denominata MDC - Medicina Dialogo Comunione) – è nata nel 2003 e coinvolge professionisti in ambito sanitario delle più varie discipline, provenienze geografiche e culturali.

Si ispira alla spiritualità dell’unità del Movimento dei Focolari, fondato da Chiara Lubich a Trento (Italia) nel 1943 e alla cultura che ne sta scaturendo, in un dialogo costruttivo con la cultura contemporanea nei diversi ambiti del sapere: politica, economia, sociologia, diritto, psicologia, medicina, arte, comunicazione, ecologia, pedagogia, sport...

HDC vuole contribuire, attraverso un confronto vitale con la cultura scientifica, ad una antropologia medica che sostenga una concezione della scienza e della cura basata su un costante rispetto della vita, della dignità, integrità e identità di ogni persona, in una prospettiva di promozione della salute a livello individuale e sociale. Si propone come uno spazio di riflessione culturale, sempre collegata alla prassi, alle esperienze professionali nei vari contesti, da cui trarre conferme ai presupposti teorici e nuove linee di pensiero.

Alcune tappe di HDC

2001 Un prodromo: Congresso Internazionale – Castelgandolfo (Italia): “La salute dell’uomo oggi: un equilibrio raggiungibile”

Punti-chiave:

  • Ricerca di risposte personalizzate ai bisogni di salute.
  • Elaborazione di principi universali, basati sulla centralità della persona

2007 Congresso Internazionale- Roma (Italia): “Comunicazione e relazionalità in medicina: nuove prospettive per l’agire medico”

Punti-chiave:

  • Ruolo della relazione medico-paziente, tra operatori, tra servizi, tra strutture
  • Modelli di applicazione in varie nazioni

2011 Congresso Nazionale – San Paolo (Brasile): “Spiritualità e salute nella visione integrale della persona”

Punti-chiave:

  • Strategie di applicazione della spiritualità nella pratica professionale

2013 Congresso Internazionale – Padova (Italia): “Quale medicina: tra globalizzazione, sostenibilità e personalizzazione delle cure”

Punti-chiave:

  • Contribuire all’elaborazione di un modello sanitario adeguato alle sfide attuali della medicina, attraverso l’enunciazione di principi contenuti in una “Carta Etica”: bene comune, rispetto della persona, relazionalità, reciprocità

2014 Congresso Latino-Americano – San Paolo (Brasile): “La salute integrale: sfide e priorità in America Latina”

Punti-chiave:

  • Proposte per un modello di politica sanitaria per i paesi dell’America Latina.

2015 Summer-School- Lisbona (Portogallo): “Sanità tra presente e futuro: sfide e responsabilità per i giovani”

2016 Summer School - Praga (Repubblica Ceca): “L’evoluzione della biomedicina: sfide per l’etica e per la professionalità”

In questi anni altri Convegni sono stati svolti in varie nazioni (Lituania, Romania, Polonia, Francia, Germania, Australia, ecc.)